archivio

giglioGiovedì 24 febbraio 2011 alle ore 20,30, presso l’oratorio parrocchiale di Villeneuve, il dott. Andrea Edoardo Paron,assessore alla Pubblica Istruzione, alla Cultura, alle Politiche Giovanili, ai rapporti con l’Università, e all’Innovazione Tecnologica della Città di Aosta,nonché nostro A.S.consociato , dietro invito della nostra Comunità, ha tenuto una conferenza sul tema: “FEDERALISMO E AUTONOMIA”.

La vocazione della valle d’Aosta per questi due problemi, affonda  le sue radici nell’anno di grazia  1032, quando la Regione divenne Contea per opera di Umberto Biancamano: da allora il suo destino fu legato alle vicende della dinastia Sabauda.

Dopo l’avvento della  Repubblica Italiana, il 2 giugno 1945 divenne circoscrizione autonoma e finalmente, nel 1948 ottenne dalla Repubblica Italiana la concessione dello Statuto Speciale.

Per molti secoli la Valle d’Aosta visse solo di agricoltura e pastorizia, costringendo  tanti suoi abitanti ad emigrare in Francia ed in Svizzera, per lavori stagionali, o ad emigrare definitivamente. Solo dopo la seconda guerra mondiale ci fu l’inversione di queste tendenze, essendosi sviluppata una congiuntura  turistica ed industriale favorevole, tale da provocare un flusso umano immigratorio dall’Italia.

Attualmente la Regione, che ha una popolazione di circa  120.000 abitanti, ha un reddito pro-capite tra i più alti d’Italia. Il relatore, affrontando poi il tema del federalismo, ne illustra e attribuisce la storiografia  di origine partendo dagli eventi fondativi del feudo, che vide gli inizi di un certo tentativo di riorganizzazione politica ed amministrativa dei popoli europei, dopo il crollo dei grandi imperi.

L’istituzione gerarchica delle caste dei vassalli, dei valvassori, e dei valvassini, con le loro autonomie operative territoriali,  rappresentavano già uno stravolgimento del passato, ed erano un segno significativo dei tempi che stavano cambiando. Napoleone, la rivoluzione francese, i grandi sommovimenti epocali, le  rivoluzioni che hanno deliziato l’umanità in questi ultimi due secoli, hanno subito nell’ultimo decennio una accelerazione, ed a dicembre 2010 il Governo Italiano ha riconosciuto  la concessione dei 10/10 del riparto fiscale. Il  resto è storia di questi giorni. Ha presenziato alla “TAVOLA”un pubblico attento e interessato: oltre a Don Ugo , al Vicesindaco, ai numerosi cittadini locali, hanno partecipato le Comunità S. Anselmo e

S. Grato e l’ A.G.E.S.C.I.  V.d.A. .

Esposizione oratoria degli argomenti esposti, “a braccio”, sciolta e coerente, assolutamente chiara anche per i non” addetti ai lavori”, di attualità, serata

piacevole e riuscita, allietata da un rinfresco finale. Questo il giudizio dei convenuti; complimenti e grazie dott. Paron.

 

by u.m.

 

Comunità S.Anselmo

Comunità A. Nale