archivio

 

VIA FRANCIGENA in VALLE D’AOSTA - 2015

 

Alcuni Adulti Scout delle Comunità MASCI Sant’Anselmo e San Bernardo  hanno impegnato parte del loro tempo nella calda estate valdostana per accogliere i pellegrini dell’associazione  “Ad Limina Petri” che hanno attraversato la nostra regione dal 18 al 23 agosto 2015 (percorrendo circa 105 km.  a piedi),  organizzando nel miglior modo possibile i 5 posti tappa  a seconda delle esigenze giornaliere.  I 20 pellegrini provenienti dal Veneto, dalla Lombardia e dal Piemonte hanno percorso le antiche Vie della Fede dal Gran San Bernardo  a Pont- Saint Martin  facendo tappa a Saint-Oyen, Aosta, Chatillon, Verrès e naturalmente Pont-S.Martin.

     Il gruppo guidato da Luciano Pisoni e da Don Michele Dosio ha proseguito poi fino a Vercelli (percorrendo un altro centinaio di km.)  concludendo il proprio percorso il 28 agosto presso il Seminario Vescovile della città piemontese.

    Il progetto  “L’Uomo che cammina” prevede l’arrivo a Roma nel 2019, dove si incontreranno i tre gruppi partiti quest’anno da tre zone diverse della nostra penisola:

- La Via Francigena del Nord, che è quella percorsa dai nostri pellegrini dal Gran San Bernardo a Vercelli

- La Via Romea Strata, da Tarvisio (UD) a Concordia Sagittaria (VE)

- La Via Francigena del Sud, da S. Maria di Leuca (LE) a Ostuni (BR).

    Il programma dettagliato è stato svolto nello stesso modo in ognuno dei tre percorsi,  perché la filosofia del cammino è la stessa:  “Camminare per ore e per giorni significa staccare dal proprio ambiente, dagli abituali ritmi di vita, dai comfort e dagli oggetti che ci paiono indispensabili. Significa anche sperimentare il lento e tenace avvicinarsi ad una mèta, con occhi di ammirazione e contemplazione.” Il libretto preparato con cura da Don Michele e dalla sua Equipe di Torino contiene preghiere, canti,  spunti di riflessione e il tema declinato in 9 punti riguarda una metafora della vita stessa:  il cammino.

    L’esperienza è stata molto positiva sia per chi ha prestato servizio che  per chi ha camminato. Sono nate nuove amicizie e si sono consolidate quelle già esistenti: ne è la prova quella con il MASCI Piemonte che è venuto a trovarci a Verrès, avendo percorso la stessa via nel 2008 con il primo gruppo di pellegrini che ha concluso  nel 2012  la sua avventura a Roma,  proseguendo poi il cammino  fino a Gerusalemme.

                                                           Il segretario regionale LUIGI AMATO

 

 

Comunità A. Nale