archivio

GIORNATA DELLO SPIRITO a TORINO

     Per continuare il cammino quaresimale alcuni Adulti Scout valdostani si sono recati Sabato 12 e Domenica 13 Marzo 2016 a Torino per vivere un fine settimana di spiritualità insieme ad un centinaio di altri scout piemontesi. Il tema dell’incontro è stato  “In cammino verso il Giubileo” e per vivere insieme questo forte momento ci siamo dati appuntamento al SERMIG- Servizio Missionario Giovani –

    Questo centro nasce a Torino nel 1964,  fondato da Ernesto Olivero, da sua moglie e da un gruppo di giovani, per concretizzare il  “sogno” di cercare di eliminare la fame e le grandi ingiustizie del mondo. Dal 1983 il Sermig entra nel vecchio arsenale militare della città e grazie all’aiuto gratuito di migliaia di persone viene trasformato in “ARSENALE della PACE”. Oggi è un monastero metropolitano abitato da una fraternità che vive nella preghiera e nel servizio ai giovani e ai più poveri, sostenuto dalla generosità di tanta gente di buona volontà.  Comprende vari servizi: progetti formativi per le scuole, animazione e formazione per i ragazzi del quartiere di Porta Palazzo per costruire integrazione, scuola per artigiani restauratori, poliambulatorio medico per offrire assistenza sanitaria a persone disagiate. Dispone inoltre di una ospiteria per studenti e giovani lavoratori, di un centro di accoglienza notturna per donne e uomini in difficoltà, di spazi attrezzati per eventi, convegni e incontri vari.

    La solenne celebrazione eucaristica ha avuto luogo presso la chiesa della “PICCOLA CASA DELLA DIVINA PROVVIDENZA del COTTOLENGO”  perché  l’Arcivescovo di Torino, oltre alla Porta Santa della Cattedrale, ha voluto aprire proprio qui una seconda Porta  chiamandola “Porta Santa delle Opere di Misericordia”.    Questo luogo  ci ricorda che la compassione  di Dio si manifesta soprattutto nell’accoglienza dei più poveri e bisognosi,  che il Signore proclama beati perché di essi è il Regno dei Cieli. Per divenire testimoni e apostoli della divina misericordia che salva il mondo abbiamo svolto un approfondimento sulle opere di misericordia corporale  (Dar da mangiare agli affamati – Dar da bere agli assetati – Vestire gli ignudi – Ospitare i forestieri – Visitare gli infermi – Visitare i carcerati – Seppellire i morti)   e su quelle di misericordia spirituale ( Consigliare i dubbiosi – Istruire gli ignoranti – Ammonire i peccatori – Consolare gli afflitti – Perdonare le offese – Sopportare pazientemente le persone moleste – Pregare per i vivi e per i morti).  Il crocifisso posto sull’altare maggiore raffigura Cristo ancora vivo, agonizzante sulla croce: gli occhi aperti di Gesù vogliono esprimere che egli abita la nostra sofferenza e che non ci abbandona mai.

     Le due giornate si sono concluse in un clima di grande emozione e serenità: augurandoci  “Buona Strada” ci siamo dati appuntamento ad Assisi, dove nel mese di Ottobre avrà luogo l’Assemblea Nazionale del nostro movimento.

 

Comunità A. Nale