archivio

LA LUCE DELLA PACE DI BETLEMME  2016

L’idea di portare in Europa la “LUCE di BETLEMME” è nata nel 1986 in seguito ad una iniziativa natalizia di beneficenza organizzata dalla Radio- Televisione di Linz, in Austria.  Da 30 anni un bambino austriaco viene accompagnato,  poco prima di Natale, presso la Grotta Santa per accendere un lume dalla  lampada che arde perennemente in quel luogo grazie all’olio donato a turno da tutti i paesi della terra. Con la collaborazione della linea aerea la porta nella città austriaca, e poi attraverso la ferrovia, viene distribuita in  tutto il territorio nazionale e in altri paesi europei.

    Da più di 20 anni questa iniziativa  è una realtà anche per l’Italia: le varie associazioni Scout di Trieste si recano dal 1995 a Vienna per accoglierla e diffonderla – attraverso la collaborazione di Trenitalia – in  tutto il nostro Paese seguendo alcune linee ferroviarie nazionali.

Ad Aosta è giunta, per la prima volta,  nel 2002: promotori dell’iniziativa sono stati gli Adulti Scout del MASCI che sono andati a prenderla a Torino e    l’hanno  portata  presso la parrocchia di Sant’Anselmo ad Aosta.   Dal 2004 al 2007 la  Luce è  arrivata direttamente in stazione con il treno proveniente da Trieste e dal 2008 ad oggi gli Scout valdostani hanno dovuto recarsi    nuovamente in Piemonte ( a Torino o a Santhià)  per accoglierla presso queste stazioni ferroviarieQuest’anno è arrivata  in Valle   grazie alla Comunità  MASCI  “San Grato/Angelo Nale “ di Villeneuve che l’ha portata  Sabato 17  DICEMBRE  presso la loro parrocchia.    Nei giorni successivi è stata distribuita, anche da altri gruppi scout,  in diverse  Chiese e in altri  luoghi, perché la LUCE DELLA PACE non ha solo un significato religioso, ma traduce in sé molti valori civili, etici, morali accettati anche da chi non condivide una fede.  Portarla poi nelle proprie case e distribuirla a chi vive intorno a noi significa essere in modo visibile  “PORTATORI  di  LUCE e COSTRUTTORI di PACE”

Ogni anno nuovi gruppi e nuove parrocchie aderiscono all’iniziativa e quest’anno la Comunità MASCI “Sant’Anselmo” è andata per la prima volta  a Etroubles dove i bambini dell’Oratorio “Gran San Bernardo”  l’hanno accolta presso la  chiesa parrocchiale con gioia e interesse. Hanno acceso la loro lampada dalla fiammella proveniente da Betlemme e nella notte di Natale questa luce ha illuminato  il loro presepio vivente vicino all’altare.

Paola Asiatici                                              

Leggi articolo sul Corriere

Comunità A. Nale