archivio

Progetto   “TENGO AL TOGO”  2016/2017

    Da alcuni anni gli adulti scout della Valle d’Aosta destinano parte delle offerte ricevute durante lo svolgimento di alcune attività al progetto  portato avanti da ANNA e CIRO CIRILLO della Comunità MASCI Valsusa denominato 

“TENGO AL TOGO”

    Il Togo è un piccolo stato dell’Africa Occidentale sub-sahariana che  si affaccia sull’Oceano Atlantico poco sopra l’equatore: la maggior parte della popolazione vive in ambiente rurale, nella foresta pluviale o nella savana, ed è dedita ad un’agricoltura povera, non intensiva, basata sulla coltivazione del mais e di pochi altri cereali e legumi. E’ in questo ambiente di villaggi di capanne fatte di argilla, paglia e lamiera che padre Filippo ha costruito l’orfanatrofio e la scuola,  ed è qui che i nostri amici piemontesi stanno  portando avanti  questo  progetto, che si svolge principalmente  su tre fronti:

1) l’attività sul territorio, impostata in modo che si lavori grazie alle persone che vivono là, che vengono aiutate sia coi mezzi di cui hanno bisogno (formazione, attrezzature, medicinali)  sia con la presenza periodica dei promotori con funzione di supporto e di controllo del  piccolo Centro Sanitario, che comprende  un ambulatorio per le visite e la piccola chirurgia, una sala di degenza diurna, una sala parto,  un laboratorio e una farmacia. Questo centro sanitario si trova precisamente nel Cantone di ASRAMA,  a  TOHOUèDèOUè. 

2) Il secondo  fronte di azione è rappresentato dalla raccolta fondi per finanziare il progetto, che negli ultimi anni sta portando  avanti anche una proposta  di animazione con l’obiettivo di “educare giocando” coinvolgendo alcuni Clan dell’AGESCI.

3) Il progetto Sostegno alle scuole è quello che ci ha coinvolti più da vicino.             Nel 2014 le scuole della Valle di Susa hanno aderito con entusiasmo all’ iniziativa proposta  permettendo la costruzione  di  100 banchi per le scuole elementari di vari villaggi,  mentre nel 2015 è stata costruita la biblioteca in muratura con l’allestimento della stessa con scaffali, tavoli  e sedie. Ma una biblioteca ha bisogno di tanti libri, soprattutto in lingua francese, ed  qui  che siamo entrati in gioco noi.     

  Grazie al Sindaco di Aosta,  a Mons. Vescovo,  ad alcuni membri della Consulta Diocesana dei Laici, alla Biblioteca Regionale, all’Assessorato alla Pubblica Istruzione,  ad alcuni insegnanti delle Scuola dell’Infanzia di Aosta e naturalmente  ai nostri parenti ed amici, abbiamo raccolto 23 scatoloni di libri di vario genere per un totale di 608 libri (testi scolastici, romanzi per adulti e bambini, libri illustrati per i più piccoli,  fumetti,  dizionari)    che sono stati spediti la prima volta nel mese di Luglio 2016 e sono arrivati a destinazione nel mese di Settembre.      Altri  scatoloni sono partiti a Novembre 2016 ed è  stata  una grande gioia per noi ricevere, oltre ai ringraziamenti,  le fotografie dal Togo e renderci conto che i nostri libri erano proprio allineati su quegli scaffali !!!! Renderci conto che il lavoro prestato da tante persone è stato concretizzato così come era stato preventivato è stato ……. elettrizzante!

   Ma l’impegno è continuato anche nei mesi successivi.  Alcune Istituzioni Scolastiche della città ci hanno  dato una mano e così a Marzo 2017 abbiamo potuto inoltrare al MASCI piemontese altri  scatoloni che, oltre a contenere  libri di vario genere, comprendevano   giochi di carte, puzzle e libretti cartonati per i più piccoli. 

    L’ultimo carico sarà consegnato a Maggio 2017, insieme ad un contributo in denaro ricavato delle offerte ricevute  la Domenica delle Palme per  i rami di ulivo,  in modo da contribuire al mantenimento  degli operatori scolastici del territorio che si dedicano all’educazione dei bambini e dei ragazzi che vivono in Togo

Aosta, maggio 2017                                    PAOLA ASIATICI

                                                                 Vice-segretaria regionale 

 

               

                     

Comunità A. Nale