archivio

SCOUTISMO dalla A alla Z    

A = Aosta  /  Z = Zilio Franco

Franco nasce ad Aosta il 25 Novenbre 1933.  Nel 1948 fa  la sua Promessa nella suggestiva cornice del Castello di Saint-Pierre e subito si sente attratto verso tutti quei simboli dell’araldica: stemmi, blasoni, scudi ….   Nel 1953 partecipa  con altri 2 rovers  valdostani al “Rover Moot”, un incontro internazionale in Svizzera, precisamente a  Kandersteg in bicicletta  (320 Km tra andata e ritorno) e inizia così la sua collezione di distintivi, fazzolettoni, camicie, bandiere, fibbie, ecc…. “Questi simboli rappresentavano per me l’internazionalità e la grandezza dello scoutismo, la gioia di vivere con tanti fratelli di etnie  e   culture diverse ma uniti dalla stessa Legge e dalla stessa Promessa” .
Il suo totem AQUILA RANDAGIA esprime la grande voglia di viaggiare per il mondo: infatti partecipa nel 1963 al suo primo Jamboree in Grecia, dove incontra la moglie di Baden Powell, e sarà presente come visitatore anche ad altri 6 raduni mondiali: nel 1975 in Norvegia, nel 1983 in Canada, nel 1987 in Australia, nel 1991 in Korea, nel 2004 a Taiwan e nel 2007 in Inghilterra per il centenario dello scoutismo.
La moglie Clara, sposata nel 1964, gli è sempre stata vicina e i figli Massimo, Stefano e Daniela hanno  condiviso   lo stesso  spirito scout partecipando ciascuno ad un Jamboree.
Ad Aosta tutti  ricordano Franco solo con il nome di AKELA, perché per circa 40 anni è stato attivo alla guida di un Branco. - Negli anni 2000 è passato al MASCI e insieme a lui abbiamo iniziato ad allestire delle mostre con il materiale che aveva collezionato  in tanti anni.  Oltre  che in Valle d’Aosta i suoi preziosi cimeli sono stati esposti   in Francia, nella vicina Savoia,  in Svizzera e in varie località italiane,  per far scoprire ai giovani la vitalità e l’internazionalità dello spirito scout.   Diversi  Adulti Scout ricorderanno le  mostre allestite con  lui a Merano nel 2006 e a Villa Buri nel 2009. Altre sono state postume: ad esempio nel  2012 a Como per la Conferenza Mondiale, dove sono state esposte varie  bandiere dello scoutismo provenienti  da tutto il mondo, e nel 2013 a Bardonecchia  in occasione di una Assemblea Nazionale elettiva.
Il 15 Maggio 2020 ricorreva il suo decennale ritorno alla Casa del Padre per cui abbiamo deciso di esporre ancora una volta le foto e gli oggetti a lui cari in una mostra che avrà luogo ad Aosta dal 1° al 4 Ottobre 2020. Per l’ occasione  abbiamo pensato di allestire anche dei cartelloni per  far conoscere a grandi linee la storia dello scoutismo valdostano.  
“Grazie Franco a nome di tutte quelle centinaia di lupetti e lupette che hai aiutato a diventare  grandi con i tuoi insegnamenti, il tuo entusiasmo, la tua allegria. Grazie anche a nome di tutti quegli adulti che hai contagiato con il tuo amore per lo scoutismo e che continuano a portare avanti il pensiero di B. P. “                                                                          

                                                                       MASCI VALLE d’AOSTA

Comunità S.Anselmo

Comunità A. Nale